Rivincita sulla Crocetta, 61 km

La Cappella alla Crocetta
La Cappella alla Crocetta

Niente da fare, continuavo a pensare a come mi aveva abbattuto domenica scorsa ed avevo bisogno di sistemare i conti con quella maledetta salita.
Così stamattina approfittando del bel tempo, ho chiesto un permesso e sono andato a riaffrontarla.
Prima un piccolo salto da Mimmo a Santa per un occhio veloce alla bici, mi ha sistemato un filo il sellino ed in effetti ci stavo più comodo, poi ho ripetuto il giro affrontato domenica scorsa.
Memore della sofferenza finale della volta scorsa (causata sia dalla mangiata di pansoti di mezzogiorno che il non allenamento) mi sono preservato per bene durante il tragitto, alimentato ad hoc, anzi più che hoc, dato che ad Uscio mi sono fermato al bar, non trovando una brioche normale ho dovuto affrontare un pezzo di strudel, mamma che buono!

Rigenerato nelle membra grazie a quel nettare degli dei, ho scollinato a Colle Caprile, arrivato a Gattorna in discesa ed arrivato poi ai piedi della Crocetta. L’ho presa da subito con molta umiltà, 34×29 e via, pedalare con calma ma costante. Alla Chiesa di Coreglia piccola sosta per riempire borraccia e poi sono ripartito senza fermarmi ulteriormente, ritmo risibile ma almeno sono arrivato in cima con le mie forze.

Lungo il giro ho incrociato Simone e Marco, avrei voluto aggregarmi a loro, ma non sono abbastanza in forma per i loro ritmi (chissà mai se lo sarò) e sarei stato solo una palla al piede.
Pro memoria, ormai fa abbastanza freddo, sarà necessario coprirsi di più per le prossime volte, oggi vestito a cipolla andavo bene ma ero proprio al limite. Il sole sparito dopo poco ha fatto mancare i suoi raggi ristoratori.

Traccia StravaTraccia Garmin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *