Passo del Bocco e Ghiffi

La targa in memoria di Wouter
La targa in memoria di Wouter

A causa della chiusura della palestra, dato che il gestore è andato a fare la Parigi Roubaix (beato lui che ce la fa), ho optato per uscire in bici nella serata di Venerdì, appena uscito dal lavoro.  Devo dire che mi sono trovato piuttosto bene, un po’ di dolore alla spalla ma gestibile. Traccia su Garmin – Traccia su Strava

Domenica mattina, ieri, siamo invece partiti con Germano (l’uomo dalla pazienza infinita che mi attende spesso) piuttosto presto ed abbiamo affrontato terreni per me inesplorati. Il paesaggio molto bello, unitamente alla bella giornata, hanno condito una giornata di fatica che mi ha visto portare a termine il giro più lungo mai affrontato (91 km).
Partendo da casa siamo andati a Chiavari ed una volta a Borgonovo siamo saliti in direzione Passo del Bocco (956 m. slm),
Lungo la salita una piccola sosta per un ricordo a Wouter Weylandt, poi una volta in cima, pausa al bar per caffè e fettina di crostata. IMG_20150412_105837Siamo ripartiti verso il Passo Ghiffi (1090 m. slm) e scesi tramite la tremenda salita (che forse un giorno affronterò da questo versante) che tocca punte anche del 14% fino a Borzonasca. Da lì rientro a Chiavari e casa davvero alla fine della benzina. Traccia GarminTraccia Strava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *