Indiani d'America

La Storia
Fotografie
Links
Home arrow OldRing Track Project
OldRing Track Project
Scritto da Uitko   
sabato 12 agosto 2006

Riporto qui la pagina che creai all'epoca della realizzazione della pista di fantasia da me ideata per il simulatore Nascar2003, dopo le versioni per il GTP mod è in fase di conversione da parte del team per rFactor. 

La pista ha poi riscosso in seguito al rilascio un grande successo da me insperato, sono contento che tale realizzazione abbia portato molte ore di divertimento a tanti piloti virtuali. (Vi si sono disputate anche tante gare di campionati nazionali ed internazionali).

Ma lascio spazio alla descrizione....più sotto trovate tutti i dettagli. 

 

LINK DOWNLOAD DEL CIRCUITO 

 ========================

Preview release

 


Il vostro browser non è compatibile Java !

 


 

Com'è nata l'idea

L'idea della creazione del circuito nasce alcuni anni fa da Paolo Gianello e Sergio Del Rosso (al tempo co-webmaster di un sito di sim) ma ha avuto la fortuna di concretizzarsi solo con l'incontro dei "ragazzi" dell'OldTeam.

Ecco la versione originale

L'OldTeam ha la fortuna di riunire al suo interno un bel gruppo di appassionati che però, nella grande maggioranza dei casi, hanno anche le capacità tecniche per vivisezionare qualsiasi tipo di sim gli capiti fra le mani.
Un giorno decisi di proporre un'immagine di quello che avevamo creato come possibile tracciato ideale e nel giro di poco erano già al lavoro sui vari tools necessari per realizzare il circuito.
In prima battuta il tracciato doveva nascere per netKar ma rallentamenti dovuti a problemi dell'unico realizzatore e una fase di stallo del simulatore stesso ci hanno portato alla realizzazione per Nascar2003.
Il tracciato si presta benissimo alla guida tramite i mod che sfruttano la fisica Trans-Am e speriamo che lo stesso possa regalarvi ore e ore di divertimento come lo ha fatto con noi durante la realizzazione.
La passione per la Formula 1 ci ha spinti a creare un circuito che avesse le caratteristiche dei più bei tracciati esistenti e che ne traesse spunto diretto; come si può intuire dal nome delle curve alcune sono direttamente estratte da circuiti reali, ma non sono volutamente identiche a parte tre casi (Variante Alta, Mobilkom e Adelaide).
In alcuni casi abbiamo semplicemente adottato nomi che le ricordassero a causa della conformazione ma sono nate in separata sede, per esempio la Blachimont, ne ha solo il senso di percorrenza in quanto a differenza dell'originale richiede un'entrata più decisa.


Realizzazione

Ecco la versione realizzata con sandbox e modificata nell'ultimo tratto per renderla più realistica


La Locazione

Una volta creato il tracciato si è posto il problema di cercare una locazione reale che potesse ospitarlo, l'idea del tracciato, come si evince dal nome, derivava dai tracciati teutonici quali Nurburgring, A1Ring etc. quindi la locazione doveva essere montana e per la precisione nel Sud Tirolo dove avrebbe potuto mantenere il carattere alpino.

Pensammo in un primo momento a Dobbiaco, poi San Candido ed infine alla locazione finale, Brunico/Bruneck in quanto è presente un castello che sarà presente nella versione finale.

Presa la planimetria aerofotogrammetrica della zona e trovato una locazione ideale abbiamo provveduto a " realizzarlo" in loco, qui sotto potete vedere il prima ed il dopo.


Preview

Ma veniamo a descrivere, con l'aiuto delle immagini della versione alpha ogni singola parte:

Rettilineo principale: ricorda molto il rettilineo di Catalunya data anche la sua lunghezza (700m.) e la perfetta linearità che consente attacchi alla staccata finale

 

Old Chicane: Chicane al "contrario" rispetto alla norma, generalmente si ha un'entrata lenta ed un'uscita veloce, in questo caso si entra decisi per poi uscirne con attenzione.

 

Estoril: Appena usciti dalla chicane si affronta il curvone Estoril (il cui nome trae origine dal curvone di Magny Cours) dotato di un leggero banking da affrontare in pieno

 

Reta Oposta: rettllineo che prende il nome da quello di Interlagos cma che lo rappresenta solo in quanto "opposto" al principale

 

Rindt e Mobilkom Kurve: La sequenza di queste due curve ricorda molto da vicino le ultime due dell'A1Ring, la seconda in particolare ha lo stesso banking e pendenza, le quali favoriscono i piloti molto tecnici.

 

Senna: Dedicata ad Ayrton in onore di Gundam, ricorda l'uscita rispetto all'omonima in Brasile ma in salita invece che discesa.

 

Stewart e Fangio: I nomi altisonanti denominano due curve che uniscono, la velocità la prima e la tecnica la seconda. Dalla conformazione ricordano l'uscita della Rivazza ma ciò non è voluto in maniera ferma.

 

Variante Alta: Il nome ci riporta di nuovo ad Imola dove troviamo una chicane dall'identica conformazione, questa volta però resa più difficile dall'altezza dei cordoli che non invogliano a tagliare eccessivamente, anche perchè in sim come Nascar e netKar viene tenuta in considerazione anche l'usura delle sospensioni che alla lunga ne risentono.

 

Blanchimont: Curvone sinistrorso veloce in salita che ricorda vagamente il curvone di Spa.

 

Adelaide: Il tornantino reso celebre dal tracciato di Magny Cours nella sua esatta rappresentazione, si potranno portare decisi attacchi se affrontato in maniera decisa il tratto precedente.

 

Maggotts, Becketts e Chapel: Le prime due hanno più o meno lo stesso raggio di curvatura delle più famose curve di Silverstone, non hanno nessuna pretesa di comparazione con le più famose ma aggiungono lo stesso, a causa dell'alta cordolatura una grossa difficoltà a fine giro.

 

New Holland: Questo nome deriva dal curvone che immette sul rettifilo principale in Spagna, non ne ha la stessa linea ma consente in pari maniera un ingresso veloce sul rettilineo

 

Preview Screenshots
V. 0.21 14/03/2004

 

Release version 27/03/04

 

 

 

 


Copyright by OldTeam 2004